F.A.Q.

su come fare per trasferirsi in Portogallo

Hai dei dubbi su come fare per trasferirsi in Portogallo? Allora scopri le risposte alle domande più frequenti che ci fanno ogni giorno persone come te che stanno pensando di lasciare l’Italia per andare a vivere in Portogallo in pensione, per aprire un’attività, per lavorare o semplicemente per godere dei vantaggi fiscali.

Gabriele Sala

Pagherò ZERO tasse sulla pensione italiana in Portogallo?

Purtroppo non è più così dal 2021: attualmente esiste una tassazione del 10% sulle pensioni straniere che si trasferiscono in Portogallo e non hanno mai vissuto nel Paese nei 5 anni precedenti la richiesta.

Una volta ottenuto questo beneficio fiscale, lo potrai godere durante 10 anni consecutivi: pertanto se dopo 5 anni torni in Italia i 10 anni di benefici fiscali continuano a trascorrere e non potrai accumularli per dopo.

Che tipo di pensioni italiane hanno diritto ai vantaggi fiscali?

  • INPS, l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (ad eccezione degli Ex INPDAP);
  • INPGI, l’istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti;
  • ENPAM, l’Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Medici;
  • ENASARCO, l’Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio;
  • INARCASSA, la Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri ed Architetti;
  • CASSA GEOMETRI
  • CNPDAC, la Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Dottori Commercialisti
  • CASSA FORENSE, la Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Avvocati;
  • ENPAV, l’Ente Nazionale di Previdenza dei Medici Veterinari;
  • BANCA D’ITALIA

Leggi l’articolo completo sui pensionati italiani in Portogallo »

È interessante per tutti venire a vivere in Portogallo?

A livello di qualità di vita sicuramente vivere qui in Algarve è molto meglio rispetto alla maggior parte delle città italiane, però si tratta di una decisione personale che tu dovrai prendere in base alle tue priorità.

Economicamente ormai è vantaggioso solo per poche persone.

Se vuoi venire a vivere in Algarve, ti consiglio:

  • Di avere almeno una pensione di 2.500€ netti al mese. In questo modo, con i vantaggi fiscali, potrai vivere sicuramente meglio rispetto all’Italia. Inoltre bisogna verificare molto bene anche il tema della casa. Infatti se hai in Italia una casa in proprietà e non paghi un affitto, chissà 2.500€ al mese non siano sufficienti per avere grandi vantaggi economici. Infatti considera che un buon appartamento con 1 camera da letto in affitto in Algarve ha un costo minimo intorno agli 800€/mese.
  • Imprenditore con Business online o rendimenti da società straniere su cui potrai non pagare le tasse in Portogallo e nemmeno nel Paese di origine se è quello giusto.
  • Chi guadagna royalties, rendimenti o dividendi non portoghesi.
  • Investitore non professionale in criptomonete, visto che anche in questo caso non pagherai le tasse sulle plusvalenze derivanti da questi attivi che detieni da più di un anno.
  • Lavoratore dipendente che rientra nelle categorie RNH del residente non abituale e quindi potrai godere di agevolazioni fiscali sul tuo salario con una tassa fissa massima del 20%.

Comunque la miglior cosa che puoi fare è fare una consulenza per capire bene se la tua situazione è adatta per un trasferimento in Portogallo e quale sarebbe la migliore soluzione per te.

Clicca qui per prenotare una consulenza »

Le pensioni Statali godono dei vantaggi fiscali?

Sfortunatamente NO.

Il trattato bilaterale tra questi due Paesi ha escluso questi tipi di pensione dai vantaggi fiscali e pertanto non sarà possibile ottenere la detassazione della pensione italiana in Portogallo.

Se decidi di trasferirti la tua pensione continuerà ad essere tassata alla fonte in Italia.

I vantaggi fiscali sono invece validi per le pensioni provenienti da lavoro privato.

Esistono vantaggi fiscali anche per i non pensionati?

Sí, esistono vantaggi fiscali anche per certe categorie privilegiate di lavoratori che apportano un valore aggiunto al Paese Portogallo e per imprenditori con attività online o fuori dal Portogallo.

Ricorda che in questi casi (Imprenditori online, royalties, dividendi, etc.) non sarà sufficiente con portare la tua residenza in Portogallo per ottenere i vantaggi fiscali: dovrai creare un intramato societario e fiscale adatto per ottenere questo scopo: è più complicato e caro, ma è perfettamente legale e ti può permettere di non pagare tasse da nessuna parte o di pagarne pochissime.

Nel caso dei lavoratori dipendenti o indipendenti che svolgono la loro attività in Portogallo la tributazione sarà nell’ordine del 20% indipendentemente dai redditi percepiti.

Per vedere la lista completa delle categorie che hanno diritto ai vantaggi fiscali, clicca qui.

Quali sono le tempistiche per ottenere i vantaggi fiscali?

Per realizzare le pratiche burocratiche relative al RNH in Portogallo, avrai tempo fino al 31 marzo dell’anno successivo a quello in cui ti trasferisci.

PENSIONATI

Trascorrono più di 6 mesi dal momento in cui si ottiene la residenza fiscale in Portogallo fino a quando si ottengono i vantaggi fiscali: il tempo che l’AIRE mandi al tuo comune di ultima residenza in Italia i relativi documenti.

Pertanto riceverai la pensione lorda con i relativi arretrati almeno 6 mesi dopo aver fatto tutti i documenti necessari.

Comunque non esistono tempistiche certe, perché il tutto dipenderà poi dalla tua sede INPS che deve certificare il cambio.

IMPRENDITORI/LAVORATORI/INVESTITORI

Inizierai a godere dei vantaggi fiscali nella dichiarazione dei redditi successiva ll’anno del tuo trasferimento.

Quanto tempo ci vuole per fare i documenti in Portogallo?

Fare i documenti per la residenza in Portogallo è abbastanza rápido.*

Realmente in meno di 1 mese si può fare tutto quello di cui hai bisogno.

Altro discorso è ottenere lo status di RNH [Residente Não Habitual]: in questo caso ci vorrà circa un mese e mezzo per ottenere la conferma definitiva della Finanza portoghese che ti arriverà per posta al tuo nuovo indirizzo in Portogallo.

Nonostante, ti consigliamo di prenderti un tempo maggiore per realizzare queste pratiche, visto che il tutto dipende sempre dalla ricerca di una casa per lungo periodo.

Attualmente ci possono volere varie settimane se si vuole trovare una buona sistemazione.

Se vuoi accelerare i tempi puoi iniziare a fare il NIF senza dover venire in Portogallo.

Clicca qui per richiedere il tuo NIF portoghese »

Quale sarà la mia pensione in Portogallo?

Per sapere quale sarà la pensione che riceverai ogni mese in Portogallo segui le istruzioni qui sotto:

  1. Prendi il tuo ultimo CUD e trova nella seconda pagina l’importo denominato “redditi da pensione”. Questo importo definisce la tua pensione italiana annuale lorda.
  2. Per calcolare la pensione netta mensile che riceverai in Portogallo basterà sottrarre ai rendimenti lordi la deduzione specifica di 4.104€ dal reddito annuale, sottrarre il 10% di tassazione che sarà applicato in Portogallo e successivamente dividere per 13 mensilità (12+tredicesima).

Facciamo un esempio e diciamo che la tua pensione lorda è di 50.000€ annuali.

Sottrai i 4104 di deduzione e ti ritroverai con 45.896€.

Applica il 10% di tassazione previsto in Portogallo e il risultato sarà di 41.306€.

Adesso dividi il risultato ottenuto per 13 mensilità e quindi la tua pensione netta in Portogallo sarà di 3.177€.

 

Quando riceverò la mia pensione lorda in Portogallo?

La pensione con la nuova tassazione e tutti gli arretrati dell’anno in corso, li riceverai almeno 6 mesi dopo che ti sei registrato all’AIRE.

Comunque non esistono tempistiche standard, visto che poi il tutto dipende anche dalla tua sede INPS in Italia che deve certificare il cambio di residenza.

Qual'è la zona meno cara del Portogallo?

Sicuramente la zona meno cara del Portogallo è quella del Nord, perché semplicemente la richiesta di persone che vogliono vivere lì è molto bassa.

Ti compensa realmente venire in Portogallo per andare a vivere in un posto dove nessuno vuole andare?

Pensaci bene e magari fai 2/3 mesi di prova prima di prendere una decisione di cui ti puoi pentire: purtroppo abbiamo conosciuto decine di persone che hanno fatto questa scelta alla cieca e dopo pochi mesi o tornavano in Italia o ci chiedevano aiuto per trovare una casa in Algarve.

Quanto costa vivere in Portogallo?

Il costo della vita quotidiana rispetto alle principali città italiane è ancora almeno un 20% inferiore.

In Algarve ed a Lisbona bisognerà però fare molta attenzione, rimanendo lontani dai circuiti turistici, perché altrimenti i conti alla fine del mese non torneranno.

Infatti chi vive qui frequenta posti molto differenti rispetto ai turisti ed in questa maniera il risparmio esiste.

Molte persone pensano che 1 settimana di vacanza è sufficiente per conoscere l’Algarve: dopo questa settimana se ne vanno arrabbiati dicendo che tutto era una bugia, perché semplicemente si sono limitati a fare quello che farebbe un normale turista.

Fai bene attenzione a questo dettaglio, perché altrimenti ti farai una idea sbagliata di questa meravigliosa Regione.

Inoltre quando fai la spesa cerca di adattarti ai prodotti locali: se cerchi sempre e solo prodotti italiani, allora vivere in Portogallo sarà molto più caro rispetto all’Italia.

Nonostante ti consigliamo di prendere in considerazione l’Algarve o Lisbona solamente se in possesso di una pensione  netta superiori ai 2.500€ mensili o hai degli ingressi di almeno 3.000€ al mese puliti.

Se non riunisci queste caratteristiche solamente nel Nord del Portogallo potresti trovare economicamente quello che stai cercando, però le condizioni di vita sono assai differenti rispetto al Sud o alla stessa Lisbona.

Ricorda anche che i costi delle case, tanto in affitto come in vendita, sono in continua crescita da diversi anni e quindi è difficile trovare grandi occasioni: il risparmio rispetto all’Italia sarà in molti casi inesistente.

Quali sono le migliori zone per vivere in Algarve?

Prima di tutto scordati come ci chiedono molte persone di cercare una casa nell’entroterra per risparmiare.

Qui non esiste nulla a partire da 30 km dalla Costa ed il 99% dei centri principali è sulla Costa.

Per cui sarà lì che dovrai vivere, a meno che tu non voglia fare un ritiro spirituale continuo in un casolare abbandonato in mezzo alla campagna o alle montagne.

Te lo sconsigliamo anche a causa del grave problema degli incendi estivi che seminano il terrore ogni anno causando grossi problemi e morti.

Pertanto per chi cerca una cittadina con tutti i servizi principali, dove ci si può muovere anche a piedi, con mare e spiaggia, e con costi meno elevati rispetto alle altre mete dell’Algarve, consigliamo Portimão.

Per chi ama vivere in luoghi più tranquilli, con case basse, senza grandi centri urbani, con mare e spiaggia a 5 minuti a piedi, allora ci sono Albufeira e Vilamoura, che però sono anche più care rispetto alle altre cittadine dell’Algarve.

Se preferisci dei piccoli paesini sul mare, con una grande tranquillità durante 9/10 mesi l’anno, allora puoi scegliere Armação de Pêra o Carvoeiro sempre che tu riesca a trovare un affitto annuale, cosa realmente molto complicata.

Se invece ti interessa meno il mare e la spiaggia e vuoi optare per una vita più cittadina, allora puoi scegliere località come Faro, Tavira o Loulé: però i prezzi non saranno molto più bassi rispetto alle mete più ambite della costa.

Comunque, come sempre diciamo, la migliore cosa che puoi fare, dopo aver letto il nostro eBook Vado a Vivere in Portogallo, è venire in Algarve almeno 1 mese e scoprire il tutto con i tuoi occhi per poter decidere con la tua testa quale sia la miglior soluzione per le tue esigenze.

Inoltre ricorda che il tuo Budget sarà la discriminante principale per poter scegliere la località dove vivere in Algarve ed in Portogallo in generale.

Scopri subito le migliori offerte per visitare l’Algarve »

Che diritti sanitari avrò in Portogallo?

In Portogallo, una volta ottenuta la residenza, avrai tutti i diritti sanitari che ha un cittadino portoghese: pertanto avrai il tuo medico di famiglia (se ne esistono disponibili) ed avrai accesso alla sanità pubblica con il pagamento di un ticket molto economico per le prestazioni erogate.

In Italia manterrai ancora dei diritti basici per quando passerai del tempo là.

Se sei un pensionato, per registrarti nella sanità portoghese avrai bisogno del modello S1 rilasciato dalla tua Asl in Italia.

Nel nostro eBook Vado a Vivere in Portogallo?! puoi scoprire tutti i dettagli per realizzare questa pratica.

È buona la sanità pubblica in Portogallo?

Sinceramente parlando, qui in Algarve non è delle migliori, soprattutto a livello di infrastrutture, tempistiche e medici disponibili.

Noi consigliamo sempre di contrattare un’assicurazione privata per poter accedere con ottimi sconti alla rete di Cliniche ed Ospedali privati della Regione.

Per esempio con la tessera gratuita del supermercato Continente puoi accedere ad un piano di salute gratuito che ti permette avere buoni sconti nelle molte cliniche convenzionate: grazie a questo per esempio una visita specialistica di costerà solo 40€, una sessione di fisioterapia 5€, una TAC 120€.

È un buon punto di partenza che poi puoi completare con un’assicurazione più completa che prevede anche soluzioni più serie come operazioni o ospedalizzazione.

Noi utilizziamo l’assicurazione Keepwells associata sempre al supermercato Continente: paghiamo 70€/mese per due persone e fino ad ora abbiamo risparmiato parecchi soldi in visite e trattamenti in strutture private.

Posso portare la mia auto italiana in Portogallo?

Certo, la puoi portare ed è molto più conveniente che comprarne una qui.

Poi però per essere 100% in regola, la dovrai legalizzare immatricolandola in Portogallo.

Dovrai fare le pratiche necessarie per poter avere una targa portoghese: questo che può sembrare qualcosa di scontato nella UE, può trasformarsi in un problema costoso se non si fa tutto come deve essere fatto fin dal principio.

Noi lo sappiamo bene, perché ci è costato la bellezza di 40.000€ tra auto italiana che non possiamo più vendere qui ed auto portoghese che abbiamo dovuto comprare.

Ricorda che avrai 1 anno di tempo per realizzare questa pratica da quando avrai preso la residenza in Portogallo: in questa maniera potrai evitare le altissime tasse di importazione che esistono.

Per cui leggi il nostro libro per sapere esattamente cosa fare per portare la tua auto in Portogallo ed evitare costosi errori: avrai in REGALO una spendida guida per legalizzare l’auto in Portogallo

Clicca qui invece se vuoi saperne di più sulle auto in Portogallo.

Quanto costa affittare un appartamento in Algarve?

Vista la scarsità di appartamenti disponibili e la grandissima richiesta di persone con redditi elevati disposta a trasferirsi in Algarve, i prezzi degli affitti sono letteralmente decollati.

Al momento queste sono le cifre in cui ci muoviamo per un buon appartamento:

  • T1 con 1 camera da letto: da 800€/1.200€ mese
  • T2 con 2 camere da letto: da 1.200€/2.000€mese
  • T3 con 3 camere da letto: da 1.500€/2.000€ mese (pochissima disponibilità)
  • Villa V3 con 3 camere da letto: da 1.800€/mese
  • Villa V3 con piscina: da 2.200€/mese

Inoltre vista la scarsità di proprietà in affitto, devi mettere in conto almeno 30/60 giorni di tempo per essere sicuro di trovare una soluzione con caratteristiche simili a quelle che stai cercando.

Pensa che normalmente un buon appartamento dura sul mercato meno di mezza giornata!

Quanto costa comprare una casa in Algarve?

Anche in questo caso i prezzi sono decollati. Però visto la maggiore quantità di case in vendita, esiste più disponibilità per trattare sui prezzi iniziali.

I costi approssimativamente per delle buone proprietà sono:

  • T1 con 1 camera da letto: da 200.000€
  • T2 con 2 camere da letto: da 300.000€
  • T3 con 3 camere da letto: da 400.000€
  • Villa V3 con 3 camere da letto: da 400.000€
  • Villa V3 con piscina: da 750.000€

Quanto costa trasferirsi in Algarve?

I costi principali del trasferimento in Algarve o in Portogallo saranno:

  • – Affittare un alloggio temporale mentre cerchi casa (600€/800€ al mese spese incluse per 1 o 2 mesi)
  • – Affittare una casa (3/4 mesi di anticipo minimo);
  • – Agenzia per le pratiche burocratiche (da 750€ a 2.500€ circa per persona);
  • – Trasferimento auto (a partire da circa 500€);
  • Per imprenditori digitali: costi per aprire una società estera (da 5.000€)
  • – Trasloco ???

Conviene ancora aprire un'attività in Portogallo?

Tutto dipende dal tipo di attività che hai in mente: alcuni settori sono diventati molto cari.

Comunque investire in Portogallo è ancora molto meno caro e più semplice rispetto all’Italia.

Puoi anche pensare di investire comprando una o più case: nonostante i prezzi non siano molto economici, il boom turistico e la scarsa disponibilità di appartamenti in affitto annuale fanno si che si possano ottenere delle buone rendite annuali con questi tipi di operazioni nell’ordine tra il 4 e l’8 percento.

Se vuoi saperne di più leggi il nostro articolo su come aprire un’attività in Portogallo oppure .

È vero che imprenditori e liberi professionisti non pagano le tasse in Portogallo?

Non è così semplice: mentre per un pensionato basta con trasferirsi in Portogallo, ottenere lo status di residente non abituale e poi mandare dei documenti all’INPS per ottenere i vantaggi fiscali, per imprenditori digitali, noamdi digitali e persone che ricevono royalties, dividendi e rendite, bisogna creare un intramato societario e fiscale e adeguato per poter accedere ai vantaggi fiscali.

Il tutto è perfettamente legale e permette di non pagare o pagare pochissime tasse tra Portogallo e Paese dove si trova la società.

Ricorda che dovrai evitare i paradisi fiscali altrimenti sarai tassato anche in Portogallo.

Per quanto riguarda le criptovalute, il panorama è cambiato nel 2023: oggi per non pagare tasse sulle plusvalenze devi essere in possesso dei tokens da più di 1 anno.

In caso contrario se li cambi per monete FIAT ed ottiene una plusvalenza, dovrai pagare un 28% di tasse.

Inoltre non può trattarsi di una attività professionale, altrimenti anche in questo caso sarai soggetto a tassazione.

Da ultimo però no meno importante, se decidi di lasciare il Portogallo, si considererà che i tuoi attivi cripto sono stati tutti venduti e dovrai pagare il 28% di tasse sulle eventuali plusvalenze.

 

 

Le Criptovalute pagano ZERO tasse sulle plusvalenze ottenute in Portogallo?

Occhio perché il tema delle criptovalute è un po’ più complicato di quello che sembra a prima vista: la situazione è cambiata nel 2023 con la prima legislazione su questo tema controverso.

Non pagherai tasse sulle plusvalenze delle criptomonete se:

  • Si tratti di investimenti personali e non sei un professionista del settore o un trader.
  • Se detieni i tokens da più di un anno.

Se invece sei:

  • Un trader professionale
  • Un Broker
  • Non hai rendimenti dimostrabili a parte i benefici delle criptomonete
  • Hai una attività relazionata col mondo crypto
  • Ottieni plusvalenze da tokens in tuo possesso da meno di 1 anno
  • Lasci il Portogallo e quindi si considera che hai venduto tutto i tuoi attivi

allora dovrai pagare una tassa del 28% sulle plusvalenze ottenute.

GUIDA + 9 BONUS

GUIDA "Vado a Vivere in Portogallo?!"

Se vuoi approfondire in maniera generale tutto il tema del trasferimento in Portogallo, la nostra GUIDA è l’unica alternativa sul mercato 100% efficace che ti permette di conoscere tutto sul trasferimento in Portogallo ad un prezzo ridicolo di 232€ 4,99€ + IVA.

INCLUDE 9 UTILISSIMI BONUS PER VALORE DI 232€

CONSULENZA CAMBIO VITA

Consulenza Cambio Vita

Se invece vuoi approfondire in maniera dettagliata la tua situazione personale per capire se, dove e come trasferirti in Portogallo, allora la nostra Consulenza Cambio Vita ti permetterà di prendere le migliori decisioni sul tuo futuro fin da subito.

Hai un’altra domanda?

Politica della Privacy