Algarve: una Regione per Imprenditori?

Questa pensiamo sia una buona domanda per molte persone che vogliono cambiare vita, visto che in molti potrebbero essere interessati a questo cambio di vita, non solo i pensionati.

Il problema è: esiste una risposta unica e corretta per questa domanda?

Come quasi sempre accade nella vita, la risposta a questa domanda si trova nel medio.

In linea di massima l’Algarve non è certo una Regione perfetta per gli Imprenditori.

Questo mi è sembrato chiaro fin da subito quando sono arrivato qui dalla vicina Costa del Sol.

Mancano moltissimi servizi. La popolazione è scarsa e con un potere d’acquisto generalmente abbastanza basso, a parte i potenti stranieri che hanno deciso di svernare da queste parti.

Non ci sono grandi industrie da nessuna parte.

Le infrastrutture sono abbastanza scarse e non garantiscono grandi servizi o collegamenti rapidi, soprattutto con l’Italia.

Il personale che troverai  è normalmente poco qualificato.

Pertanto esistono veramente tutti gli ingredienti per affermare che l’Algarve non è una Regione adatta per gli Imprenditori.

LA GUIDA DEFINITIVA AL TRASFERIMENTO IN PORTOGALLO

Scopri subito tutti i segreti che nessuno ti ha mai raccontato sul trasferimento in Portogallo: risolvi tutti i tuoi dubbi in meno di 30 minuti, comodamente da casa tua!

 

iNCLUDE 9 BONUS UTILISSIMI Valore 270€ ⇒ Ora solo 4,99€ + IVA

Già+ 3.500 Lettori Soddisfatti

Risparmia +40 ore di ricerche infruttuose su Internet trovando solo informazioni incomplete

Risparmia +2.000 Euro in consulenze e viaggi pilotati 

Evita stupidi errori che possono rovinare il tuo trasferimento e costarti anche +40.000€

 

Non tutto è bianco o nero però – Esistono i colori

Però a quello che abbiamo commentato sopra esistono alcune eccezioni importanti, come per esempio il settore turistico e tutti i servizi correlati con questo settore.

Bar, Ristoranti, Discoteche, Locali, Negozi, Hotels, appartamenti turistici, etc.

Sicuramente ne esistono molti, però per chi viene dalla Costa del Sol come noi, abbiamo visto un ampio margine di manovra con  numerose possibilità di innovazioni o realizzare progetti che ancora qui non esistono o sono in fase embrionale.

Chiaramente la pandemia di Covid-19 ha rallentato moltissimo il mercato turistico ed otra bisognerà vedere cosa succederà nei prossimi mesi per capire il destino del settore turistico in Algarve, ma non solo.

Comunque quando si riprenderà l’atttività, visto che l’offerta non da molte alternative, esiste ancora molto spazio per l’innovazione e la creazione di locali un po’ più particolari.

Qual’è allora l’altro problema? Purtroppo i costi che sono cresciuti moltissimo negli ultimi 3/5 anni.

Quando arrivammo qui e prima ancora quando venivamo in vacanza dalla Spagna per cambiare un po’ d’aria, si trovavano veramente grandi opportunità.

Con 5.000€ si poteva iniziare un’attività in un locale già completamente preparato e con licenza in vigore.

Con 3 mesi di affitto in anticipo si iniziava a lavorare.

 

I tempi cambiano – In posti turistici cambiano ancora più rapidamente

Purtroppo in questi ultimi 3 anni tutto è cambiato. Il boom del turismo, il boom dei trasferimenti di pensionati e altre categorie.

Questo ha fatto scattare la molla della rivincita nel Portoghese.

Infatti hanno deciso di far pagare a caro prezzo ai nuovi «conquistatori» qualsiasi cosa.

In parte anche giustamente, visto che vedono arrivare gente da tutto il mondo nel suo paese senza pagare 1 euro di tasse, mentre loro sono soggetti a stipendi bassissimi e in più devono pagare tasse altissime.

Per questo oggigiorno per iniziare un’attività di ristorazione, un bar o locale o qualunque attività di questo tipo, vi verrà chiesto un trapasso abbastanza elevato. Per un buon locale dai 200.000€ in su.

Per un locale con una posizione complicata, lontana dal movimento del turismo, dai 25.000€ in su.

Continuerà così il mercato anche dopo la pandemia? Difficile rispondere: al momento tanto a livello di locali commerciali come di affitti di immobili per vivere, il mercato continua simile. C’è stato un leggero aumento dell’offerta, però i prezzi sono scesi realmente pochissimo.

Alcuni Dati

Tra il 2009 ed il 2017 le imprese registrate in Algarve sono passate da 65.891 a 70.521. Quindi non un grande aumento considerando altri paesi. Circa 587 imprese nuove per anno.

Se poi andiamo a vedere in dettaglio possiamo vedere come questa crescita corrisponde al settore turistico. Infatti qui siamo passati da 8235 imprese 13.596.

Pertanto possiamo vedere dove si sta investendo di più in questo momento. Con grande ragione.

Nel 2014 si registravano in Portogallo a 17,4 milioni di ospiti in Hotel e Appartamenti turistici. Nel 2018 siamo passati a 24,8 milioni. Una crescita enorme che ha fatto del turismo il motore delle Regioni come l’Algarve.

Potrete trovare dati interessanti sul Portogallo nella Web Portdata.

 

Conclusione

Pertanto il mio consiglio personale come Consulente Strategico esperto in Business Development, è di stare molto attenti prima di pensare di venire qui ad aprire un’attività.

Chi abbia un business online già in funzionamento o stia pensando di aprirne uno, può pensare tranquillamente ad una Regione come questa, sopratttutto se non vendi prodotti fisici.

Per tutti gli altri, il consiglio è dirigersi verso altre zone del Portogallo come  Lisbona o Porto.

Grandi città con un tessuto imprenditoriale e finanziario molto sviluppato e con buoni collegamenti con tutto il resto d’Europa.

Per chi invece volesse investire nel ramo della Ristorazione o del Turismo in Generale, è ancora possibile imporsi in questo mercato, che soprattutto in Estate è enorme, però dovrà tener conto della pandemia e delle grandi limitazioni che questo comporta, anche se a vantaggio sicuramente ci sarà una riduzione dei costi per aprire l’attività.

Però bisogna anche pensare di avere dei buoni capitali per iniziare questo tipo di attività. Il mio consiglio è non meno di 100.000€. Anche se l’ideale sarebbe il doppio.

Con queste cifre è ancora possibile realizzare progetti innovativi anche in settori così competitivi. Ed ottenere dei buoni benefici.

Condividi subito questo articolo con altre persone interessate

ad un possibile trasferimento in Portogallo

Gabriele Sala

Gabriele Sala

Imprenditore - Consulente strategico - Business Developer & Analyst - Growth Hacker

Ciao, sono Gabriele Sala, il fondatore di vivereinalgarve.com.

Sono +15 anni che costruisco progetti imprenditoriali ed aiuto anche altre persone a farlo: ho creato vivereinalgarve.com con lo scopo di aiutare chi si vuole trasferire in Portogallo ad ottenere immediatamente tutte le informazioni necessarie per il trasferimento potendo così prendere le migliori decisioni sul tuo futuro fin da subito.

  Gabriele Sala